- Venerdí
Agosto 23, 2019

Centro di ricerca sui diritti umani

Maduro: "Gli Stati Uniti dovrebbero dare gli aiuti umanitari ai loro 40 milioni di poveri"

2019/02/26, 00:44


Maduro:   

In un'intervista a ABC News, il presidente venezuelano ha dichiarato che la sua controparte statunitense non vuole aiutare i venezuelani, ma vuole una guerra per il petrolio.

Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha concesso un'intervista al giornalista Tom Llamas, di ABC News, dove ha negato che il presidente degli Stati Uniti voglia collaborare con i venezuelani: "Da quando Donald Trump è interessato al destino del mondo?", ha detto ironicamente, mentre aumenta la tensione tra Caracas e Washington.
 
Allo stesso tempo, ha aggiunto che "se Trump si preoccupa davvero dei popoli dell'America Latina, dovrebbe aprire le porte del confine ai messicani, agli honduregni, ai guatemaltechi e ai colombiani che premono al confine". Inoltre, ha insistito sul fatto che il repubblicano avrebbe dovuto concedere permessi di lavoro e visti a milioni di latini, nel caso fosse preoccupato per la loro situazione.
 
Secondo il leader sudamericano, gli USA in realtà "vogliono una guerra per il petrolio". Allo stesso tempo, ha avvertito: "Nessuno dovrebbe essere ingannato, tutto questo è uno spettacolo hollywoodiano di presunti 'aiuti umanitari', ma nasconde le vere intenzioni di un'escalation per controllare e dominare il nostro paese".
 
Durante l'intervista, il giornalista gli ha chiesto cosa direbbe a Trump se lo avesse di fronte a lui, e Maduro ha risposto: "Avrai sempre in me qualcuno che è preparato, con le nostre differenze, per tendere la mia mano e parlare con un dialogo pacifico" .
 
In tal senso, il presidente venezuelano ha spiegato che al di là del presidente degli Stati Uniti, la sua paura principale è i suoi consiglieri più stretti: "John Bolton, un estremista e un esperto della guerra fredda, Elliott Abrams, un bugiardo che ha contrabbandato cocaina, armi e droga in America centrale e nel mondo, e ha portato la guerra negli Stati Uniti, Mike Pompeo, un agente della CIA che ha un sistema di intelligence obsoleto, dei tempi della guerra fredda e Mike Pence, un uomo che non conosce la politica del mondo, e ignora la politica latinoamericana"
Il giornalista ha anche consultato il leader venezuelano su quei cittadini che stanno soffrendo la fame. Nello specifico, ha descritto: "Abbiamo visto persone mangiare dalla spazzatura a Caracas". Rapidamente, Maduro ha replicato: "Gli Stati Uniti hanno 40 milioni di poveri, perché non si vedono in televisione Ah, perché si deve mettere su uno spettacolo, scena stile hollywoodiano, mostrando qualcuno mangiare spazzatura in Venezuela?".
 
Ed ha insistito: "Se la classe dirigente degli Stati Uniti vuole portare un po' di aiuto umanitario dovrebbe offrirlo ai 40 milioni di poveri che soffrono, senza fissa dimora , senza salute, sicurezza sociale o lavoro ".
 
Il leader dell'Assemblea nazionale del Venezuela, Juan Guaidó, che si è proclamato presidente del paese il 23 gennaio scorso e ha ottenuto il riconoscimento dagli Stati Uniti, tra gli altri paesi, è al di fuori del territorio nazionale anche se gli era stato farlo con una misura precauzionale.
 
A questo proposito, Llamas gli ha chiesto se gli avrebbe permesso di tornare, ma Maduro  è stato schietto: "Non può semplicemente andare e venire, dovrà affrontare la giustizia, che gli impedisce di lasciare il paese".
 
Poi il presidente ha posto all'intervistatore una domanda, invertendo i ruoli: "Se un tribunale dice a Donald Trump o Barack Obama che non possono lasciare il paese durante un'indagine giudiziaria, ma entrano ed escono. cosa dice la Legge degli Stati Uniti? " E ha concluso: "Niente di più, che ognuno raggiunge le sue conclusioni".

Parola chiave

Aiuti umanitari،Colpo di stato in Venezuela،Golpe،Trump،USA

Le vostre opinioni:

Verità ONG ha ricevuto i tuoi suggerimenti e li ha analizzati attentamente.

La tua opinione

La tua opinione

Notizie collegate

free website counter