- Sabato
Febbraio 16, 2019

Centro di ricerca sui diritti umani

L' Irlanda approva il Bds e scatena l' ira di Israele

2019/02/02, 23:52


L' Irlanda approva il Bds e scatena l' ira di Israele   

I deputati irlandesi votano la legge contro l’importazione di beni prodotti nelle colonie israeliane, con 78 voti a favore e 45 contrari. Sono reviste pene fino a cinque anni di carcere e multe fino a 250mila euro.

L' Irlanda continua a compiere numerosi progressi in tema di difesa dei diritti umani. I deputati irlandesi hanno votato a favore del Bds, riferisce Nena News.
Giovedì scorso il Parlamento di Dublino ha approvato a maggioranza un progetto di legge per proibire le importazioni di beni, servizi e risorse naturali provenienti dalle colonie ebraiche nei Territori Palestinesi Occupati.
Nonostante le forti pressioni provenienti dagli Stati Uniti e da alcune grandi aziende internazionali, il Dáil Éireann – la Camera Bassa – ha approvato il provvedimento con 78 voti a favore e 45 contrari dopo che nei mesi scorsi era già arrivato l’ok del Senato.
Ad approvare lo stop alle merci israeliane sono stati i deputati dei partiti di centrosinistra e sinistra all’opposizione – socialisti, laburisti, socialdemocratici e indipendenti – ma anche gli eletti del partito liberal-democratico Fianna Fail.
Se il provvedimento dovesse passare indenne le ultime procedure parlamentari previste e ottenere il visto del Presidente, l' Irlanda diventerebbe il primo paese europeo a dotarsi di una legge a favore del Bds.
Il presidente Michael D. Higgins, sarebbe però intenzionato ha negare la sua firma, l’ esecutivo di Dublino avrebbe quindi promesso a Tel Aviv di non lasciare che la legge venga applicata.
Il provvedimento approvato prevede sanzioni pecuniarie fino a 250mila euro e pene detentive fino a cinque anni di carcere per chi si ostinerà a importare o vendere prodotti, merci e servizi “made in Israel”.
La legge vuole quindi colpire i prodotti delle colonie ebraiche disseminate in Cisgiordania, a Gerusalemme Est e nelle Alture del Golan, territori soggetti a una “illegale occupazione straniera” secondo quanto previsto dal diritto internazionale e da numerose risoluzioni delle Nazioni Unite.
Il Ministero degli Esteri dello Stato ebraico ha definito la legge “un attacco diretto contro Israele” e ha bollato il provvedimento come “ipocrita”, “antisemita” e “scandaloso”, avvertendo che la sua approvazione produrrà serie ripercussioni sulle relazioni tra i due paesi.

Parola chiave

Bds،Diritti palestinesi،Diritti umani،Sionismo،Israele،Irlanda

Le vostre opinioni:

Verità ONG ha ricevuto i tuoi suggerimenti e li ha analizzati attentamente.

La tua opinione

La tua opinione

Notizie collegate

free website counter