- Mercoledí
Giugno 19, 2019

Centro di ricerca sui diritti umani

Joseph Dunford: "La nostra principale priorità non è garantire la sicurezza e la stabilità in Afghanistan"

2018/12/23, 23:57


Joseph Dunford:   

Il Capo dello Stato Maggiore Congiunto degli Stati Uniti riconosce che la sua presenza in Afghanistan non mira a stabilire la sicurezza nel paese asiatico, ma "a proteggere il popolo americano".

Il Capo dello Stato Maggiore Congiunto, Joseph Dunford, giovedì ha sottolineato che Washington dovrebbe continuare la sua presenza in Afghanistan per "proteggere il popolo americano" dalle minacce del gruppo terroristico di Al Qaeda e dal gruppo takfiri Isis (Daesh).
"Se non esercitiamo pressione su Al-Qaeda, e sull' Isis e su altri gruppi che stanno facendo pressione nella regione oggi, secondo le nostre valutazioni, in un periodo breve di tempo, la loro capacità sarà ricostituita (...) e in futuro saranno in grado di fare quello che abbiamo visto l'11 settembre ", ha aggiunto Dunford, riferendosi agli attacchi terroristici contro le Twin Towers a New York nel 2001.
La NATO, guidata dagli Stati Uniti, ha invaso l' Afghanistan nel 2001 con il pretesto di condurre una "guerra al terrorismo", ma l' insicurezza continua a prevalere in gran parte del territorio afghano e ha aiutato l' espansione di gruppi estremisti come Daesh.
Attualmente, circa 14.000 soldati statunitensi sono schierati in Afghanistan, tuttavia, la presenza degli Stati Uniti e i suoi alleati hanno solo peggiorato le già cattive condizioni di questa nazione.
Nel frattempo, gli esperti sostengono che Washington sta trasferendo i membri dell' Isis, sconfitto in Siria e in Iraq, in Afghanistan al fine di giustificare la sua presenza militare nel paese asiatico.

Parola chiave

Politica،USA،Afghanistan

Le vostre opinioni:

Verità ONG ha ricevuto i tuoi suggerimenti e li ha analizzati attentamente.

La tua opinione

La tua opinione

Notizie collegate

free website counter